Raccolte - Disegni, stampe, foto e cartoline

La collezione del Gabinetto disegnie stampe è composta da migliaia di disegni, stampe e fotografie che hanno particolare importanza per lo studio dell'iconografia bolognese, della vita artistica e della storia della città, ma riguardano anche altri soggetti, anche in altre collocazioni.

Raccolta Palagi
3.949 disegni dell'artista e collezionista bolognese Pelagio Palagi (Bologna, 1775 - Torino, 1860) pervenuti nel 1861 all'Archiginnasio, che ne conserva anche l'Archivio.

Raccolta di disegni di autori vari
circa 2.300 pezzi di autori vari e di soggetti diversi, dal XVI al XIX secolo, molti dei quali rari e preziosi.

Cartella "Antolini"
33 nuclei di documentazione architettonica della prima metà del secolo XIX raccolti dall'architetto Filippo Antolini (Roma, 1787 - Bologna, 1858) riguardanti a edifici bolognesi (164 pezzi, tra cui due volumi disegnati: già Ms. B 4351 (49 carte) e Ms. 4352 ( 41 carte).

 Raccolta di stampe per soggetto
5.500 pezzi (sec. XVII- XIX) suddivisi per soggetto: architettura, paesaggi, archeologia, monumenti funebri, soggetti religiosi, feste e scene teatrali, incisioni da dipinti, cronaca e storia, mitologia, duomo di Orvieto, biglietti da visita, varie, litografie, carte geografiche.

Raccolta di stampe di autori vari
circa 6.500 pezzi (sec. XVI- XIX), fra i quali molti di particolare valore storico-artistico.

Raccolta Gozzadini
3.500 pezzi (sec. XVI-XIX) raccolti in 53 cartelle, in gran parte riferentisi alla storia, all'arte e all'architettura locali. Provengono dal lascito del senatore Giovanni Gozzadini pervenuto nel 1902 insieme con la ricca Biblioteca. La Raccolta comprende: stampe sciolte (1320) o in volumi (26), e disegni sciolti (1543) o rilegati in album (8) e circa 500 fotografie.

Carte geografiche
256 piante della città di Bologna e 97 carte del territorio bolognese dal secolo XVI al XX, e 2.100 carte geografiche varie inserite sia tra le stampe che tra i disegni.

Ritratti
14.900 ritratti di uomini illustri, molti dei quali bolognesi, eseguiti con tecniche diverse (disegno, incisione, litografia, fotografia) dal XVI al XX secolo.

Ex libris
oltre 1.400 esemplari: il nucleo più antico risale ai primi decenni del Novecento.

Cartoline
circa 2000 cartoline dei primi decenni del sec. XX, con vedute, monumenti ed opere d'arte.

Fotografie
La collezione comprende fotografie realizzate dagli esordi della tecnica fotografica (metà Ottocento) fino ai primi decenni del Novecento, dei seguenti soggetti:
- Fotografie di Bologna: La città (1557); Distruzioni belliche e restauri (400); Storia di Bologna 1920-1940 (774);
- Paesaggi e vedute non bolognesi (878);
- Riproduzione del patrimonio storico-artistico e letterario (706)
- Archeologia (52)
- Attività scientifiche, industriali e commerciali (203)
- Esercito, guerre, colonie (non inverntariate, circa 200)
- Ritratti (non inventariati, molti anonimi, circa 1000)

Il materiale iconografico esterno al Gabinetto dei disegni e delle stampe
A parte le serie di incisioni presenti nella sezione iconografica del fondo Gozzadini, che vennero denominate "cartelle", le serie di stampe o i volumi riccamente illustrati da incisioni pervenuti alla biblioteca in epoche diverse, sono state inserite sugli scaffali delle sale a cui afferivano, in base all'ordinamento per materia inaugurato da Luigi Frati nel 1858.
La maggiore concentrazione di incisioni in volume si trova nella sala 18, intitolata all'Archeologia e Belle Arti, poi nella 17, che contiene la "Storia patria o raccolta delle opere di scrittori bolognesi e riguardanti Bologna" e nella 16, quella dove il direttore Albano Sorbelli nel 1939 ottenne di sistemare manoscritti, incunaboli ed altre edizioni rare.

CONSULTAZIONE

La consultazione delle riproduzioni dei materiali iconografici del Gabinetto dei disegni e delle stampe viene svolta nella Sala manoscritti.
La consultazione degli originali del Gabinetto dei disegni e delle stampe avviene solo su appuntamento il martedì e il mercoledì dalle 9 alle 13.30 (tel. 051-276812 - 051-276814; e-mail: manoscrittiarchiginnasio@comune.bologna.it).

Back to Top