Servizi - Manoscritti e rari

Manoscritti A. 2834-2943 temporaneamente esclusi dalla consultazione per attività di catalogazione.
ORARI

Lunedì - giovedì: dalle 9 alle 17
Venerdì - sabato: dalle 9 alle 13.30
La distribuzione dei documenti è effettuata con cadenza oraria, a partire dalle 9.30 fino alle 13.30, dal lunedì al giovedì.
Il venerdì e il sabato l'ultima distribuzione è effettuata alle 12.30.

MODALITÀ

Le modalità di seguito elencate servono ad assicurare agli utenti condizioni di lavoro adeguate ad un luogo di studio e di ricerca, oltre che a maggior garanzia della tutela del materiale documentario. Gli utenti sono dunque tenuti a prenderne visione e ad attenervisi scrupolosamente.
Limiti alla consultabilità dei documenti possono essere determinati dalla loro temporanea indisponibilità (perché sottoposti ad interventi conservativi o di restauro, in esposizioni pubbliche, in corso di riproduzione o simili) oppure perché non ancora riordinati e pertanto privi di inventario (per i fondi speciali) o perché in precario stato di conservazione.
Al fine di tutelare il patrimonio documentario, la Biblioteca si riserva di far consultare, al posto dell'originale del documento richiesto, riproduzioni, qualora ne disponga, su qualsiasi supporto.
Gli utenti sono tenuti a rispettare la normativa vigente in materia di diritto d'autore e quanto previsto dal Codice di deontologia e di buona condotta per il trattamento di dati personali per scopi storici.

Accesso e ammissione
Sono ammessi tutti gli utenti della Biblioteca che intendano condurre ricerche sui volumi manoscritti, i fondi speciali e i libri rari a stampa (collocazione 16 e parte della collocazione 10), in riproduzione o in originale.
Gli utenti devono presentarsi con documento di identità in corso di validità (rilasciato da pubblica amministrazione per i cittadini dell'U.E.; passaporto per i cittadini non U.E.), corredato da foto e dal quale risulti anche la residenza.
Gli utenti devono essere muniti di matita cancellabile, della carta per appunti strettamente indispensabile ed eventualmente metro flessibile a nastro, di guanti di cotone bianchi (se consultano manoscritti miniati, fotografie o altri materiali speciali), computer portatile privo di custodia.
Non possono introdurre in Sala libri o documenti propri né di altre sezioni della Biblioteca, salvo eccezioni autorizzate di volta in volta a seguito di richiesta scritta e adeguatamente motivata.
Non possono portare con sé forbici, coltelli, lamette, rasoi, carta o nastro adesivo, colla, bottigliette d'inchiostro, correttori liquidi o qualsiasi altro oggetto o sostanza che potrebbe danneggiare i documenti della Biblioteca.

Norme per la consultazione
All'ingresso in Sala, l'utente firma il registro delle presenze giornaliere e compila la scheda di richiesta dell'opera.
Salvo motivate esigenze, è possibile consultare una sola unità documentaria alla volta (un fascicolo o un registro per i fondi speciali, un volume per i manoscritti o per le edizioni rare), o non più di dieci carte sciolte contemporaneamente.
Di norma, l'utente potrà consultare giornalmente in originale non più di 2 buste di fondi speciali oppure 5 volumi (o fascicoli o registri) oppure 3 volumi (o fascicoli o registri) più 2 buste. Ricerche che richiedano un numero superiore di documenti potranno essere autorizzate a seguito di richiesta scritta motivata.
L'utente apporrà la sua firma, per attestare l'avvenuto ricevimento dei documenti, sulla scheda personale compilata dal Responsabile di Sala che, contestualmente, effettuerà il controllo dello stato dei pezzi ed eventualmente fornirà prescrizioni particolari per la consultazione.
È possibile prenotare sia di persona sia telefonicamente o per e-mail, i documenti che si intendono consultare nel pomeriggio o entro i tre giorni successivi.
È libera la consultazione del materiale bibliografico moderno di corredo alla Sala.
L'accesso ai depositi dei manoscritti, fondi speciali e libri rari a stampa (così come agli altri depositi librari) è vietato al pubblico.
In Sala è consentito l'uso del computer portatile (senza custodia) sul quale, però, non possono essere scaricate le riproduzioni digitali proprie della Biblioteca, che debbono essere consultate unicamente sul computer della Biblioteca ubicato nella Sala manoscritti.

- non alterare in alcun modo l'ordine dei documenti;-
- consultare il materiale affidato con le mani pulite;
- usare sempre e solo matite cancellabili;
- non toccare i documenti tenendo in mano la matita;
- non temperare la matita sui tavoli;
- servirsi, come segno e per scorrere le righe, dell'apposita striscia in carta barriera fornita dall'assistente di sala: non si devono mai appoggiare le mani o le dita sui documenti per aiutarsi nella lettura;
- non tracciare segni o sottolineature, anche a matita, sui manoscritti, stampati o altri documenti della Biblioteca;
- non sovrapporre ai documenti carta per scrivere o altro;
- i volumi rilegati vanno posti sui leggii e per tenerli aperti possono essere richiesti all'assistente di sala gli appositi cordini piombati;
- per l'eventuale confronto fra due volumi bisogna servirsi di un altro leggio;
- non è consentito il ricalco di immagini (filigrane, disegni, miniature, legature);
- si possono utilizzare metri a nastro non rigidi (di plastica morbida, di carta o di stoffa), lente di ingrandimento ed eventualmente la lampada a luce ultravioletta che va richiesta all'assistente di sala;
- per la consultazione di documenti speciali o di grandi dimensioni o in precario stato di conservazione si dovranno seguire le istruzioni date dal Responsabile di Sala;
- i documenti di qualsiasi natura - salvo il materiale bibliografico di corredo alla Sala - non possono essere consultati da due persone contemporaneamente, né essere passati da un lettore ad un altro;
- è dovere del lettore segnalare al Responsabile di Sala eventuali mancanze o danni o incongruenze riscontrati nei documenti consegnati;
- se l'utente si allontana dalla Sala per pochi minuti, senza uscire dalla Biblioteca, può lasciare il volume chiuso sul leggio. I manoscritti miniati, le carte sciolte, i volumi di piccolo formato o comunque di particolare pregio devono invece essere consegnati all'assistente di sala. Gli addetti della Biblioteca non sono responsabili degli effetti personali abbandonati in Sala;
- esaurita la consultazione, l'utente riconsegna all'assistente di sala i materiali, specificando se intende averli in deposito o restituirli. La durata del deposito è settimanale e per non più di 2 buste o volumi contemporaneamente e purché non si tratti di documenti di particolare pregio;
- per ogni manoscritto o fascicolo o busta di fondo speciale consultato, l'utente è tenuto a riportare sull'apposito schedone le indicazioni ivi prescritte;
- al momento della restituzione - previo eventuale riscontro - l'assistente di sala appone il timbro "Restituito" sulla scheda di richiesta che sarà archiviata;
- lo studioso è tenuto a far pervenire alla Biblioteca un esemplare delle pubblicazioni concernenti il materiale consultato o di cui abbia ottenuto o realizzato una riproduzione.

Riproduzioni
La Sezione conserva riproduzioni in microfilm, stampe da microfilm, diapositive e foto digitali del patrimonio manoscritto e raro a stampa.
A seguito di specifica richiesta alla biblioteca sono fornite riproduzioni da originale o da microfilm, diapositiva, a scopo di studio e di pubblicazione. Le riproduzioni integrali in formato digitale sono autorizzate previa valutazione da parte del Responsabile della Sezione mss. e rari.
Per la pubblicazione su libri o riviste, la Casa editrice dovrà presentare alla Direzione la richiesta di autorizzazione, utilizzando il modulo predisposto a tale scopo.
L'utente può essere autorizzato a riprodurre i documenti con propria macchina fotografica analogica o digitale, esclusivamente a scopo di studio personale, previa autorizzazione da concedersi a seguito della compilazione del modulo di autorizzazione a riprodurre con mezzi propri.
L'utente è tenuto a consegnare alla biblioteca copia delle riproduzioni integrali. In tutti i casi, le riproduzioni non possono essere cedute a terzi.

Informazioni
I bibliotecari e gli archivisti assegnati alla Sezione dei manoscritti e dei rari forniscono informazioni scritte (lettera, fax, e-mail) e assistenza bibliografica e alla ricerca in sede.
Le informazioni telefoniche possono essere soltanto di carattere generale (orari, modalità di ammissione, norme per la consultazione, servizi) o relative alla prenotazione di documenti per la consultazione nel pomeriggio o entro i 3 giorni successivi.
Le informazioni fornite dalla Biblioteca hanno lo scopo di aiutare lo studioso nell'individuazione, all'interno delle collezioni affidate alla Sezione, delle fonti e della bibliografia utili alla sua ricerca. I Responsabili di Sala non sono tenuti ad effettuare trascrizioni di documenti né a sostituirsi agli utenti nell'attività di studio e ricerca.
Puoi richiedere informazioni inviando una mail a ManoscrittiArchiginnasio@comune.bologna.it

Back to Top