Comitato nazionale per il IV centenario della morte di Giulio Cesare Croce

Vita e opere
* Biografia

* Opere

Il centenario
* Calendario eventi

* Comitato Nazionale

* Organizzazione

* Rassegna stampa

* Comunicati stampa

*

Calendario eventi 2009

Mostra
Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano
LE STAGIONI DI UN CANTIMBANCO
Vita quotidiana a Bologna nelle opere di Giulio Cesare Croce
Sala dello Stabat Mater e quadriloggiato superiore della Biblioteca dell'Archiginnasio, piazza Galvani 1, Bologna

28 ottobre 2009 - 30 gennaio 2010
Lunedì-venerdì 9-19; sabato e prefestivi 9-14; chiuso domenica e festivi
Apertura straordinaria domenica 27 dicembre 2009 e mercoledì 6 gennaio 2010, ore 10-19
Ingresso libero info: 051 276811

> Guida alla mostra (pdf, 1418 kB)
> Sommario del catalogo della mostra (pdf, 257 kB)
> GALLERIA FOTOGRAFICA

> Visite guidate
> Visite guidate per le scuole

Il Comitato Nazionale per il IV centenario della morte di Giulio Cesare Croce, istituito dal Ministero per i beni e le attività culturali con decreto ministeriale 20 marzo 2008, promuove la mostra "Le stagioni di un cantimbanco", ospitata nella sala dello Stabat Mater della Biblioteca dell’Archiginnasio fra il 28 ottobre 2009 e il 30 gennaio 2010.
Obiettivo dell’esposizione è quello di rilanciare l’interesse e lo studio intorno alla figura di Giulio Cesare Croce (nato a San Giovanni in Persiceto nel 1550 e morto a Bologna il 17 gennaio 1609), che si conferma uno dei principali interpreti della cultura popolare in Italia fra XVI e XVII secolo, creatore di personaggi letterari entrati a fare parte dell’immaginario collettivo, come Bertoldo e Bertoldino.
La mostra intende documentare, attraverso una scelta significativa di opere nell’immensa produzione letteraria di Giulio Cesare Croce, le tematiche principali in relazione alle vicende storiche della città di Bologna e del suo contado fra Cinque e Seicento, emblematiche tuttavia di altri e più ampi contesti territoriali, che travalicano addirittura la dimensione nazionale.

L'esposizione si compone di 210 pezzi fra cui, accanto a testi manoscritti e a stampa di Croce, anche opere grafiche di Giuseppe Maria Mitelli e Agostino Carracci, e dipinti di artisti come Guercino, Mastelletta, Badalocchi, Tamburini e Bartolomeo Passerotti, e si articola in due sezioni:

- La prima mette in rilievo l’importanza delle stagioni, in particolare per le attività del lavoro contadino che si riflettono puntualmente sulla città che regge il territorio. Nel sottofondo di questa sezione si intravedono i pregiudizi reciproci esemplati dall’ingordigia del “villano” e dall’avarizia del padrone. La sezione si snoda col ritmo delle stagioni: inverno: le tematiche del freddo e della povertà, le tradizioni del Natale, il contrasto tra carnevale e quaresima (contrapposizione fra grasso e magro, fra allegria e tristezza, fra abbondanza e carestia …); primavera: fiera dei bozzoli da seta, e riti e processioni relative all’arrivo della Madonna di San Luca in città; estate: per quanto riguarda la campagna mietitura e trebbiatura con le relative feste contadinesche, per quanto riguarda la città fiera d’agosto e festa della porchetta; autunno: vendemmia e trattamento della canapa in campagna, vendita del mosto in città.

- La seconda illustra la fortuna delle opere di Giulio Cesare Croce nei secoli successivi con particolare riguardo al dittico di Bertoldo, “scarpe grosse e cervello fino”, e Bertoldino “scarpe e cervello grosso”.

In particolare sono esposti alcuni esemplari di particolare rilievo conservati presso i tre istituti che possiedono rilevanti fondi croceschi: la Biblioteca Universitaria di Bologna, che conserva il fondo (anche con opere autografe manoscritte) proveniente dalla raccolta di Ubaldo Zanetti; la Biblioteca dell’Archiginnasio, che possiede il cospicuo nucleo di opuscoli a stampa proveniente dalla raccolta Gozzadini; le Collezioni d'Arte e di Storia della Fondazione della Cassa di Risparmio in Bologna, che custodiscono il fondo Ambrosini e gran parte dei dipinti.

La direzione scientifica della mostra è assicurata dal Presidente del Comitato Nazionale, prof. Ezio Raimondi, e dai componenti la Giunta esecutiva (Rosaria Campioni, Soprintendente per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna; Pierangelo Bellettini, direttore della Biblioteca dell’Archiginnasio e Segretario-Tesoriere del Comitato Nazionale; Biancastella Antonino, direttrice della Biblioteca Universitaria di Bologna).
Progetto espositivo e direzione lavori è di Cesare Mari.

Il catalogo dell’esposizione, pubblicato presso la Casa Editrice Compositori, contiene saggi e schede di Gian Mario Anselmi, Franco Bacchelli, Andrea Battistini, Pierangelo Bellettini, Cristina Bersani, Roberto Bruni, Rosaria Campioni, Elide Casali, Rita De Tata, Franco Farinelli, Fausto Gozzi, Clara Maldini, Anna Manfron, Angelo Mazza, Gianmario Merizzi, Laura Miani, Massimo Montanari, Patrizia Moscatelli, Franco Pasti, Francesca Pucci, Ezio Raimondi, Elisa Rebellato, Valeria Roncuzzi, Monique Rouch, Rosa Spina, Zita Zanardi, Diego Zancani.

La mostra è stata resa possibile grazie al generoso contributo di: Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna; Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna; Ascom Bologna.

VISITE GUIDATE gratuite Ritrovo davanti alla Sala dello Stabat Mater

Domenica 1 novembre
ore 16 visita guidata condotta da Zita Zanardi

Sabato 7 novembre 2009
ore 11 visita guidata condotta da Elisa Rebellato

Sabato 21 novembre 2009
ore 16 visita guidata condotta da Rosa Spina

Domenica 22 novembre 2009
ore 11 visita guidata condotta da Rosa Spina
ore 15,30 visita guidata condotta da Elisa Rebellato
ore 17 visita guidata condotta da Rosaria Campioni

Sabato 5 dicembre 2009
ore 11 visita guidata condotta da Rosa Spina

Lunedì 7 dicembre 2009
ore 17 visita guidata condotta da Rosa Spina

Sabato 12 dicembre 2009
ore 11 visita guidata condotta da Rosa Spina

Sabato 19 dicembre 2009
ore 11 visita guidata condotta da Elisa Rebellato

Domenica 27 dicembre 2009
ore 16 visita guidata condotta da Zita Zanardi

Mercoledì 6 gennaio 2010
In occasione dell'apertura straordinaria (ore 10-19) della mostra
ore 11 visita guidata condotta da Pierangelo Bellettini, direttore della Biblioteca
ore 16 visita guidata condotta da Pierangelo Bellettini, direttore della Biblioteca

Sabato 30 gennaio 2010
ore 18,30 visita guidata condotta da Rosa Spina
ore 21,30 visita guidata condotta da Elisa Rebellato

Domenica 31 gennaio 2010
In occasione dell'apertura straordinaria (ore 14-19) della mostra
ore 15 visita guidata condotta da Rosa Spina
ore 17 visita guidata condotta da Rosa Spina

VISITE GUIDATE per le scuole

La Biblioteca dell'Archiginnasio ha organizzato un programma di visite guidate per le Scuole medie superiori che si terranno a cadenza settimanale il martedì e il giovedì, nei mesi di novembre, dicembre e gennaio.
Il servizio è a cura di collaboratori della mostra e ha la durata di un'ora.
ORARIO: dalle 10.00 alle 12.00, due visite (due scolaresche): prima visita ore 10-11; seconda visita ore 11-12
Le visite gratuite, pensate specificamente per le scuole medie superiori, verranno fatte solo previa prenotazione presso la Biblioteca dell'Archiginnasio: tel. 051 276802 (ore 8.30-13.30); archiginnasio@comune.bologna.it

NOVEMBRE 2009 DICEMBRE 2009 GENNAIO 2010
Martedì 10 Giovedì 10 Martedì 12
Giovedì 12 Martedì 15 Giovedì 14
Giovedì 19   Martedì 19
Martedì 24   Giovedì 21
Giovedì 26   Martedì 26
    Giovedì 28



*
2009 Biblioteca dell'Archiginnasio | Credits | Contatti
Con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali - Direzione generale per i beni librari e gli istituti culturali
Informativa estesa sui cookie